Lo spagnolo davanti ai connazionali Marc Marquez (Honda) e Jorge Lorenzo (Ducati)

http://photos.motogp.com/2017/05/07/52970_gpjerez_motogp_action_0.big.jpg

 

Il GP di Spagna termina con la vittoria di Dani Pedrosa che estende la sua ottima prestazione a Jerez de la Frontera anche alla gara. Il portacolori del team Repsol Honda è il più veloce dalle libere, mette la firma sulla pole position e domina la corsa dallo spegnersi del semaforo alla bandiera a scacchi. Una vittoria cristallina per il veterano della squadra HRC. La seconda, dopo il successo a Misano 2016 in una domenica sempre di grandi prestazioni. Alla gara 3000 di MotoGP™ il compagno di box Marc Marquez è secondo.

 

Jerez pedrosa pole motogp

 

Jorge Lorenzo e Ducati salgono per la prima volta sul podio mentre il quarto GP della stagione di Valentino Rossi (Movistar Yamaha) finisce al decimo posto.

Condizioni di climatiche e della pista ottime aprono la gara della categoria regina. La prima fila è di proprietà Honda con Pedrosa in pole, Marquez sulla seconda casella e terzo Cal Crutchlow. Il pilota LCR però non contribuirà al successo della Casa dell’ala cadendo poco prima di metà corsa.

 

Andrea Iannone (Suzuki Ecstar) è l’italiano più avanzato, in seconda fila, mentre Rossi è settimo. Per The Maniac una corsa di difficoltà e una caduta che lo costringe al ritiro.

Le Honda ufficiali fanno da subito il vuoto e mettono a segno un 1-2 di forza che rilancia il campione del mondo in carica in classifica iridata. Luogo dove anche Pedrosa torna a sorridere. Non c’è storia nella gara interna al box HRC. Marquez prova a ricucire su Pedrosa forte della gomma dura dietro ma non ci riuscirà e, alla fine, tra i due ci saranno oltre 6 secondi.

 

Zarco Tech3 monster MotoGP team

Gran partenza di Johann Zarco che scattato dalla seconda fila, dopo aver perso posizioni, recupera fino al codino della moto di Marquez in seconda piazza. Il transalpino ha anche la meglio sul campione del mondo ma la sua gara finisce al quarto posto dopo aver ceduto all’attacco di un arrembante Jorge Lorenzo.

 

Il maiorchino infatti è stato autore di un grande recupero di condizione sulla pista che porta anche il suo nome. Paga un certo ritardo allo spegnersi del semaforo dopo essere partito dalla ottava casella ma rimonta fino al terzo posto. Gara può complicata ma di lotta per il secondo pilota del Team Andrea Dovizioso che chiude come quinto.

 

valentino rossi jerez spanishGP MotoGP yamaha

Rossi è protagonista di un avvio difficoltoso. Per il Dottore un GP senza particolari squilli e dopo aver perso il duello interno al box e aver subito ritorno di Dovizioso e di Petrucci è superato anche da Jonas Folger (Monster Yamaha) e, alla fine, da Aleix Espargaro (Aprilia Gresini). È decimo.

Anche per Maverick Viñales (Movistar Yamaha) una gara andalusa non facile; il numero 25, partito dalla seconda fila duella in zona top 5 non sembra mai in condizione di poter essere incisivo e, con un passo costante, arriva alle soglie della top 5 al sesto posto davanti a Danilo Petrucci (Octo Pramac Racing).

Una caduta mette fuori gioco Alvaro Bautista (Pull&Bear Aspar Team) e Jack Miller (EG 0,0 Marc VDS), con consecutive scintille tra i due. Fuori gara anche Pol Espargaro (Red Bull KTM) e Tito Rabat (EG 0,0 Marc VDS)

 

Ordine d’arrivo della gara delle MotoGp del gran premio di Spagna corsosi oggi sul circuito di Jerez de la Frontera:

  • 1. Dani Pedrosa (Spa/Honda) 27 giri in 45’26”827
  • 2. Marc Marquez (Spa/Honda) +6”316
  • 3. Jorge Lorenzo (Spa/Ducati) +14”767
  • 4. Johann Zarco (Fra/Yamaha) +17”601
  • 5. Andrea Dovizioso (Ita/Ducati) +22”913
  • 6. Maverick Vinales (Spa/Yamaha) +24”556
  • 7. Danilo Petrucci (Ita/Ducati) +24”959
  • 8. Jonas Folger (Ger/Yamaha) +27”721
  • 9. Aleix Espargaro (Ita/Aprilia) +31”233
  • 10. Valentino Rossi (Ita/Yamaha) +38”682

 

– Classifica del Mondiale:

  • 1. Valentino Rossi (Ita/Yamaha) 62 punti
  • 2. Maverick Vinales (Spa/Yamaha) 60
  • 3. Marc Marquez (Spa/Honda) 58
  • 4. Dani Pedrosa (Spa/Honda) 52
  • 5. Andrea Dovizioso (Ita/Ducati) 41.