Cross MXGP Svezia, vince Gajser Herlings ko, Cairoli è 7° e allunga

 

 

La fortuna aiuta gli audaci. L’audace è Antonio Cairoli (protagonista di una grande stagione) che in Svezia, nella seconda manche del 16° GP iridato, è stato testimone del colpo di scena che gli permette di volare verso il nono titolo mondiale: Jeffrey Herlings, dopo avergli recuperato 10 punti nella prima heat (conclusa in 2° piazza dall’olandese), in quella successiva è stato costretto al ritiro a causa della rottura della catena mentre era secondo. Tony, in difficoltà a Uddevalla, si è dovuto accontentare di un nono e un settimo posto di manche ma, visto quanto accaduto, ora in campionato può contare su ben 101 lunghezze di vantaggio su “The Bullet”.
A tre appuntamenti dalla conclusione della stagione, sono solo 150 punti in palio: negli Usa, in Olanda e Francia vedremo un Herlings dare il tutto per tutto e un Cairoli continuare a fare calcoli.
Vecchie glorie — Bagliori di passato in quanto a vittorie di manche perché a imporsi sono stati Tim Gajser – tornato definitivamente in palla dopo l’infortunio della parte centrale di stagione – e Romain Febvre, transalpino iridato 2015 completamente ripresosi da un problema a un pollice rimediato a Ottobiano. Lo sloveno, Campione del Mondo 2016, ha vinto il GP davanti a Febvre e Gautier Paulin, due volte terzo. Settimo di giornata, Cairoli.
mx2 — Con un’incredibile volata sul filo dei centesimi, Thomas Covington – solo 16° in gara 1 – si è aggiudicato la seconda manche della MX2 ai danni di Jeremy Seewer, due volte secondo. Lo svizzero ha conquistato il GP guadagnando quattro punti su Pauls Jonass, terzo di giornata dietro a Jorge Prado, vittorioso in gara 1.
A tre Gran Premi dal termine della stagione sono 45 i punti che separano Jonass, in testa alla generale, e Seewer: nelle prossime gare lo svizzero correrà senza fare calcoli. Nell’Europeo 125 cc, con un secondo ed un primo posto, il francese Brian Strubhart Moreau ha vinto gara e campionato, concluso da Gianluca Facchetti al terzo posto. Andrea Adamo ha realizzato una bella doppietta nell’Europeo 150 tornando così in testa alla graduatoria generale.
Gara 1 MXGP: 1. Tim Gajser (Honda) in 34’57”413, 2. Jeffrey Herlings (KTM) + 9”286, 3. Gautier Paulin (Husqvarna) + 12”301, 9. Antonio Cairoli (KTM) + 27”326, 12. Alessandro Lupino (Honda) + 41”363
Gara 2 MXGP: 1. Romain Febvre (Yamaha) in 35’40”541, 2. Tim Gajser (Honda) + 4”402, 3. Gautier Paulin (Husqvarna) + 13”010, 7. Antonio Cairoli (KTM) + 35”840.
Classifica di Giornata MXGP: 1. Tim Gajser (Honda) 47 pt., 2. Romain Febvre (Yamaha) 40 pt., 3. Gautier Paulin (Husqvarna) 40 pt., 7. Antonio Cairoli (KTM) 26 pt., 15. Alessandro Lupino (Honda) 9 pt. Classifica di Campionato MXGP: 1. Antonio Cairoli (KTM) 631 pt., 2. Jeffrey Herlings (KTM) 530 pt., 3. Gautier Paulin (Husqvarna) 526 pt., 15. Alessandro Lupino (Honda) 164 pt.
Gara 1 MX2: 1. Jorge Garcia Prado (KTM) in 34’43”460, 2. Jeremy Seewer (Suzuki) + 1”823, 3. Pauls Jonass (KTM) + 28”793, 11. Michele Cervellin (Honda) + 47”334
Gara 2 MX2: 1. Thomas Covington (Husqvarna) in 34’06”609, 2. Jeremy Seewer (Suzuki) + 0”055 3. Pauls Jonass (KTM) + 21”635, 11. Michele Cervellin (Honda) + 49”874
Classifica di Giornata MX2: 1. Jeremy Seewer (Suzuki) 44 pt., 2. Jorge Garcia Prado (KTM) 41 pt., 3. Pauls Jonass (KTM) 40 pt., 12. Michele Cervellin (Honda) 20 pt. Classifica di Campionato MX2: 1. Pauls Jonass (KTM) 669 pt., Jeremy Seewer (Suzuki) 624 pt., Benoit Paturel (Yamaha) 504 pt., 11. Michele Cervellin (Honda) 254 pt.