MotoGP : Nel giorno in cui spegne 39 candeline Valentino prende confidenza con il nuovo circuito thailandese che a ottobre ospiterà per la prima volta un GP, teatro della seconda sessione di prove Irta. Il più veloce nella giornata di apertura è Crutchlow davanti a Rins e Marquez.

 

 

https://www.formulapassion.it/wp-content/uploads/2018/02/Buriram-Custom-666x443.jpg

 

BURIRAM (THAILANDIA) MOTOGP:  Valentino Rossi festeggia in sella il suo 39° compleanno, girando sul nuovo circuito thailandese di Buriram, teatro del secondo test ufficiale IRTA 2018 pre-campionato, con una tre giorni, da venerdì a domenica anche per far prendere confidenza con il tracciato che ad ottobre ospiterà per la prima volta una tappa del Motomondiale. Inevitabilmente sul web impazzano gli auguri all’indirizzo del “Dottore”, vincitore negli anni di nove titoli mondiali. Fra i primi a celebrare il campione di Tavullia il sito della MotoGp, che dedica a Rossi un video di circa quattro minuti nel quale si ripercorre la carriera dell’italiano, dagli esordi nella classe 125 alle gare della scorsa stagione. Su Twitter, invece, i primi a festeggiare Vale sono stati gli uomini dello Sky Racing Team VR46, scuderia di cui il proprietario è proprio Rossi (da qui le iniziali del suo nome e cognome e il numero simbolo che lo contraddistingue).

 

 

 

MotoGP Buriram Test 2018 Tissot Tempi

 

CRUTCHLOW DAVANTI A TUTTI, 4° DOVIZIOSO E 8° ROSSI – Tornando ai riscontri della pista, il Dottore ha cominciato la tre giorni di lavoro al ‘Chang International Circuit’ con l’ottavo tempo della prima sessione, distanziato di 392 millesimi dal britannico Cal Crutchlow, il più veloce di giornata. In in una giornata caratterizzata da temperature molto alte il pilota del team LCR Honda chiude col tempo di 1’30″797, davanti alla Suzuki di Alex Rins (12 millesimi) e al campione del mondo in carica Marc Marquez su Honda (+ 115 millesimi), che ha preceduto di un soffio la Ducati di Andrea Dovizioso, quarto a 148 millesimi da Crutchlow. Quinto tempo per l’altra Honda di Dani Pedrosa (+0″163), sesto Danilo Petrucci con la Ducati Pramac Racing (+0″206), mentre è decima l’altra Rossa di Borgo Panigale affidata a Jorge Lorenzo (+0″449) a precedere la seconda Yamaha ufficiale di Maverick Vinales (+0″497).

MARQUEZ: “PISTA NON VELOCE, FINORA BENE” – “Sono molto contento di come abbiamo iniziato i test. Mi sentivo abbastanza bene fin dall’inizio, quindi abbiamo provato semplicemente a conoscere meglio la pista. Poi, quando abbiamo preso il ritmo, abbiamo iniziato a provare alcune cose diverse sulla moto”. Così, al termine della prima sessione dei test ufficiali di MotoGp, l’iridato Marc Marquez. “Ci siamo concentrati un po’ di più sulla parte elettronica. Penso che tutti domani miglioreranno i rispettivi tempi, anche di molto. Per quanto riguarda il tracciato, mi è sembrato piuttosto veloce ieri quando l’ho provato in sella a uno scooter; oggi invece, con la mia moto, ho capito che era più lento di quanto mi aspettassi, con molte curve in seconda o terza marcia. Finora siamo molto contenti di come stanno andando i test”, ha aggiunto il campione del mondo. Sulla stessa lunghezza d’onda il compagno di scuderia Dani Pedrosa. “Penso che oggi sia andata bene, anche considerando che la prima volta in una nuova pista è sempre tutto più complicato, perché devi imparare molto. Il circuito è piuttosto stretto, quindi è importante indovinare le traiettorie giuste. Stiamo lavorando per trovare il miglior equilibrio possibile e per essere veloci sia nei settori rapidi che in quelli più tortuosi”, ha spiegato Pedrosa.