Il transalpino Zarco va oltre i problemi della M1 e detta legge a Losail.

Ottimo Rossi, secondo davanti a Dovizioso.  Le Honda non mollano

 

zarco Yamaha Tech3 Qatar Test 2018

 

I test MotoGP in Qatar si chiudono con il miglior tempo di Johann Zarco (Monster Yamaha Tech3) che, con il corno di 1:54.029s, fa sue le ultime prove della stagione. Le moto di Iwata tornano a fare bene dopo qualche ombra nel secondo giorno; i problemi non scompaiono, ma Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP) è il secondo più veloce delle prove con Maverick Viñales, suo compagno di box, nelle prime cinque posizioni. Bene le Ducati con Andrea Dovizioso (Ducati Team) terzo.

 

zarco Yamaha Tech3 Qatar Test 2018

 

 

Una giornata importante l’ultima a Losail, dove si è provato in condizioni da bagnato di notte. Alle 20:00 locali l’azione in pista è stata fermata, le autocisterne hanno bagnato il tracciato e i piloti hanno girato per circa mezz’ora. Un test importante per capire le condizioni della pista e della visibilità con la pioggia, non così impossibile nel deserto.

 

http://photos.motogp.com/2018/03/03/46-valentino-rossi-italg5_6407_0.video_list_3x.jpg?version=96fa885aef306424dbd78e30b3ef2e421965db7707cc26feef7938fff56a4083

 

Anche per Rossi i test si chiudono in modo positivo con il secondo tempo, a 0,247s da Zarco. Il Dottore è vittima anche di una caduta, senza conseguenze, alla curva 12. Nel secondo giorno di prove il nove volte iridato aveva sofferto sull’anteriore: “Abbiamo problemi con la gomma davanti”, ha detto Rossi a fine venerdì, “Fatichiamo ad arrivare a fine gara. Dobbiamo migliorare, questa è la più grande preoccupazione”. Ma la M1, eccetto la gomma davanti, in generale soddisfa il Dottore. “Il nuovo telaio mi piace, la moto curva meglio ma dobbiamo lavorare sull’elettronica perché soffriamo in accelerazione. È difficile uscire dalle curve soprattutto quando abbiamo gomme usate”. Massimo Meregalli, team manager Yamaha è stato intervistato nell’ultimo giorno di prove e dà un nove ai due piloti per l’impegno e un sette alla moto, ancora con prestazioni poco costanti da un test all’altro.

 

Dovizioso mette a referto il terzo miglior passaggio della combinata chiudendo a 0,302s da Zarco. Il forlivese ha dimostrato già un’ottima forma lavorando sul passo e su alcune nuove componenti in preparazione della gara. Anche Jorge Lorenzo sale nelle posizioni che contano ma in combinata resta arretrato al decimo posto.

Il maiorchino, nonostante la non facile due giorni, ha provato qualche passaggio lanciato con gomme morbide.

 

motogp test qatar live timing