A fine gara si ritrovano Dovizioso e Marquez, una sfida all’ultima curva, il forlivese ha la meglio al traguardo.

Andrea Dovizioso – MotoGP Qatar – Ducati Corse

Una scena già vista, l’ultima curva, Marquez che segue Dovizioso tira la frenata, va largo, ad aver la meglio nella volata è poi la Ducati per pilota italiano.
Segue a poca distanza un Valentino Rossi che conferma la giusta scelta del rinnovo con Yamaha.

Johann Zarco (Monster Yamaha MotoGP) è stato autore della pole frantumando il record della pista risalente al 2018. Parte a tutta mettendosi al comando. Conduce la gara per molti passaggi prima di uscire dalla lotta per il podio e finire come ottavo.

Le Ducati si confermano moto dalle grandi prestazioni in Qatar ed è Danilo Petrucci il miglior all’inizio. Per il pilota Alma Pramac Racing, però, il quinto posto finale dopo una gara in decrescita ma da grande protagonista.

Si rinnova il duello del 2017. Se possibile, ancora più emozionate sotto i riflettori nel deserto. Dovizioso non parte benissimo ma con il passare dei giri trova il ritmo per entrare nella lotta per la vittoria. È un Desmo Dovi a tutta che resta agganciato a Marquez, lo attacca e alla fine si difende in un sorpasso e contro-sorpasso nell’ultima curva che ricorda i duelli dell’anno scorso in Austria e a Motegi. 25 punti, e si torna a sognare con la prima vittoria in Qatar dopo i podi degli ultimi anni.

Dal canto suo Marquez parte bene dalla seconda casella. Per tutta la corsa resta nelle posizioni davanti, fa il seguigio di Zarco e si gioca tutto nel finale con il rivale in rosso. Prova l’attacco sul pilota Ducati ma cede alla fine e perde per 0,027s.

Jorge Lorenzo (Ducati Team) partito dalla terza fila è costretto al ritiro dopo una caduta alla curva 4.

 

Qatar_MotoGP_2018_risultati
Qatar_MotoGP_2018_risultati