Ricciardo Ha fatto tutta la gara in testa ed è arrivato davanti a Sebastian Vettel e Lewis Hamilton

Una vittoria sofferta, in bilico fino alla fine e meritata. Daniel Ricciardo fa suo il GP di Monaco al termine di un weekend dominato dalle prime libere. Il pilota australiano, che forse ha compiuto un passo deciso verso il rinnovo del contratto con il team anglo-austriaco, è stato protagonista di una gara cominciata mantenendo il primo posto ottenuto in qualifica e resistendo ad un problema tecnico che dal 28esimo gli ha fatto perdere potenza.
A fine gara, inoltre, lo stesso Ricciardo ha parlato anche di un inghippo con la sesta marcia. Insomma, un successo ottenuto con grande tenacia ma anche con grande capacità nella gestione del problema. Secondo posto per Sebastian Vettel, che dal suo canto ha provato ad attaccare la Red Bull ma ha dovuto fare i conti con il graining prima e con il volante poi, dove ad un certo punto non riusciva più a visualizzare il settaggio. Seb, però rosicchia tre punti in classifica a Lewis Hamilton, terzo sul podio di Monte Carlo. Il pilota della Mercedes ha faticato molto, forse più di tutti con le gomme, calando in modo deciso nel finale. Non è riuscito ad approfittarne Raikkonen, quarto con l’altra Ferrari.
Quinto Bottas e poi il sorprendente Ocon su Force India, come il settimo Gasly (Toro Rosso). Ritiro per Alonso, poi è toccato a Leclerc e Hartley per una collisione dovuta alla rottura dei freni sull’Alfa-Sauber. In classifica, Hamilton ha 110 punti, Vettel 96 e Ricciardo 72.

Statistiche:

– Per Ricciardo è la settima vittoria in carriera, la prima partendo dalla pole position e dalla prima fila.
– Per Ricciardo è il quarto podio su questo circuito, il suo massimo in carriera al pari del GP di Singapore.
– Per Ricciardo è la prima gara in carriera condotta dall’inizio alla fine. Diventa il 55esimo pilota diverso della storia a compiere quest’impresa, eguagliando quanto fatto dal compagno Verstappen l’anno scorso in Messico.
– La Red Bull festeggia il 250esimo GP in F1 con il suo 57esimo successo, il quarto a Monaco (solo in Malesia ne ha conquistati di più, 5).
–  Per Vettel è il 36esimo podio in Ferrari, eguaglia così Felipe Massa al quinto posto nella storia della scuderia (avendo corso però meno di metà delle gare, 65, contro 139).​
– Podio numero 102 in carriera per Vettel, che ha concluso tra i primi tre in metà delle 204 gare corse in carriera. E’ ora a -4 dal terzo posto all-time di Alain Prost.
– Per Hamilton è la 31esima gara consecutiva a punti, continua così ad allungare una striscia record all-time che già gli appartiene.