Bautista_Ducati_V4_Superbike_Buriram

Inarrestabile su Ducati V4 il pilota spagnolo Alvaro Bautista, tre vittorie anche in Thailandia

Le tre gare del week end di Buriram in Thailandia hanno confermato l’invincibilità del binomio Bautista/Ducati. Gara 1 Gara 2 e Superpole Race hanno visto nello stesso ordine i primi 7 piloti all’arrivo, Bautista, Rea, Lowes, Van Der Mark, Haslam e i due privati Yamaha Melandri e Cortese.

Non c’è stata per Jonathan Rea possibilità di contrastare un Bautista troppo veloce e a suo agio con una super Ducati, tuttavia a dimostrare come il pilota faccia la differenza il compagno di team Davies ha raggiunto come miglior risultato l’ottavo posto in Superpole Race.

Yamaha si dimostra veloce ma ancora non quanto serve a impensierire la più veloce delle due Kawasaki, Lowes precede costantemente Van Der Mark che si trova spesso insidiato da un Melandri veloce ma ancora alle prese con problemi di stabilità come nel 2018 su Ducati.

Ottimo risultato anche per Cortese al debutto nel mondiale Superbike, non sbaglia nulla e arriva sempre alle spalle di Melandri.

Paura in Gara 1 per Laverty che si dovrà ritirare dal week end di gara quando in Gara 1 nell’affrontare l’ultima curva prima del rettilineo si è dovuto buttare a terra perchè a quanto pare si è trovato improvvisamente senza freni, fortunatamente a parte una lunga scivolata il pilota è uscito incolume.

RISULTATI DELLE TRE GARE: