In una giornata caratterizzata dal tempo incerto Max Verstappen guida i tempi dei test ma la vera sorpresa è un velocissimo Mick Schumacher

Dopo il GP del Bahrain è tempo di fare un test importantissimo per la fase iniziale della stagione 2019 del campionato mondiale di Formula 1.

mick_schumacher_F1Test_Bahrain_ferrari_2019_F1_insidemotorsport.com



A causa della pioggia non si sono potuti realizzare al 100% i programmi delle scuderie, anche se i tempi sono assolutamente indicativi l’attenzione su Mick Schumacher è il tema dellla giornata e il tedesco non è venuto meno alle aspettative dimostrandosi già velocissimo alla guida della Ferrari SF90 realizzando 56 giri e vedendosi solo a fine sessione strappato il primo tempo da Max Verstappen su Red Bull.



A causa della pioggia non si sono potuti realizzare al 100% i programmi delle scuderie, anche se i tempi sono assolutamente indicativi l’attenzione su Mick Schumacher è il tema dellla giornata e il tedesco non è venuto meno alle aspettative dimostrandosi già velocissimo alla guida della Ferrari SF90 realizzando 56 giri e vedendosi solo a fine sessione strappato il primo tempo da Max Verstappen su Red Bull.


Gli appassionati di F1 non hanno potuto restare indifferenti anche al ritorno di Fernando Alonso alla guida della Mc Laren che ha sorpreso per le prestazioni in gara domenica scorsa che ha visto Lando Norris conquistare punti importantissimi e Carlos Sainz sfortunato per il contatto al via con Verstappen che ne ha condizionato le prestazioni.

Domani si disputerà la seconda giornata di test cui prenderà parte anche Sebastian Vettel sul quale da fine Gp del Bahrain è stato puntato il faro mediatico dato dall’errore nel duello con Lewis Hamilton ma soprattutto dalle prestazioni inferiori al debuttante team mate Charles Leclerc.


La classifica del primo giorno di test in Bahrain