Anche nella domenica di Aragon Alvaro Bautista fa la differenza su tutti vincendo sia Superpole Race che Gara 2. Doppia seconda posizione per Jonathan Rea, un podio a testa per Alex Lowes e Chaz Davies. Si risveglia Haslam, Melandri conclude un weekend nero

In Superbike non cambia la solfa, Alvaro Bautista firma con la sua Ducati un pacchetto troppo forte per essere battuto. Sia nella Superpole Race che in Gara 2 lo spagnolo è scattato bene e si è involato verso due impressionanti vittorie. Il successo del pomeriggio rappresenta una pietra miliare per la storia della Superbike, vale a dire l’affermazione numero 350 per Ducati, costruttore più vincente del campionato.

Jonathan Rea si è dovuto sudare la seconda posizione in entrambe le gare, battagliando fino all’ultimo prima con Alex Lowes e poi con Chaz Davies. Le difficoltà di setup riscontrate al sabato sono state parzialmente risolte, dando al nordirlandese una moto più stabile in frenata e meno nervosa. Per Rea si tratta del nono secondo posto dell’anno, con il distacco dal leader della classifica Bautista che sale a 39 punti.

Lowes ha saputo condurre un’ottima gara di qualifica chiudendo a podio, soffrendo di più nella gestione della gomma in Gara 2, conclusa al quinto posto con distacco dalla lotta per il secondo. Al contrario, Davies è stato competitivo su tutte le durate di gara, archiviando un quarto e un terzo posto, secondo podio in due giorni. In Gara 2 è tornato competitivo anche Leon Haslam, quarto dopo aver lottato per tutta la corsa per il podio e dopo una Superpole Race incolore (7°).

In mattinata Tom Sykes si è difeso egregiamente chiudendo quinto, salvo poi sprofondare nel pomeriggio con una dodicesima posizione incolore. Da segnalare i due sesti posti di Eugene Laverty e l’ottima prestazione di Jordi Torres, ottavo in Superpole Race, ma soprattutto settimo in Gara 2. Quanto agli italiani, Marco Melandri termina un weekend difficile con due undicesimi posti; Michael Ruben Rinaldi, caduto nella gara del mattino per un contatto con Rea, fa nono nel pomeriggio. Alessandro Delbianco colleziona un quattordicesimo posto e un ritiro.

Risultato Gara 2

fonte: Edoardo Vercellesi SKY SPORT