GP di Spagna caratterizzato dalle numerose cadute, Lorenzo stende Dovizioso Vinales e Rossi al secondo giro

https://photos.motogp.com/2019/06/16/_ds08136_2.big.jpg

Marquez conquista una vittoria fondamentale al Montmeló, dato che i suoi rivali Dovizioso e Rossi chiudono la gara con zero punti. I due piloti italiani sono stati trascinati a terra da un errore in staccata di Lorenzo al secondo giro (coinvolto nell’incidente anche Vinales). 2° Quartararo, 3° Petrucci. Fuga di Marquez in testa al Mondiale: 140 punti, +37 su Dovizioso, +39 su Rins, +68 su Rossi

Balzo in avanti di Marquez in classifica: la “formica atomica” vince il GP di Catalunya e a sorpresa un grande regalo gli arriva dal compagno di squadra mandato a quel paese in qualifica, Jorge Lorenzo. Quest’ultimo, infatti, al secondo giro fa strike travolgendo in un colpo solo il 2°, 5° e l’8° pilota del mondiale: Dovizioso, Rossi e Vinales. Un errore grave, che permette a Marquez di condurre una gara a senso unico. “Ho commesso uno sbaglio facendo cadere gli altri, avrei preferito finire a terra solo io. Mi dispiace molto”, ammette a fine giornata Lorenzo. Oltre a Marquez ne approfittano Petrucci, Quartararo e Rins, in lotta per il podio: alla fine la spuntano il ducatista, 3° (terzo podio consecutivo in carriera, è la sua miglior sequenza in carriera) e Quartararo, 2°(partito dalla pole, è al primo podio in top-class). Dovizioso resta a zero punti: risultato pesante, perchè scivola a -37 da Marquez. Zero punti anche per Rossi, la cui posizione in classifica rimane invariata: è 5° a 72 punti, contro i 140 di Marquez.

Meregalli, Team Director Yamaha: “Un rookie alla prima gara può commettere un errore del genere, non un campione del mondo come Lorenzo”. Rossi: “Peccato, peccatissimo. Siamo stati comunque competitivi, veloci, abbiamo lavorato bene, sono molto contento di questo dopo l’incubo del Mugello”. Continua la maledizione dei poleman Yamaha: gli ultimi 12 non hanno mai vinto la gara da cui partivano in prima posizione, non ci è riuscito nemmeno il pilota del Team Petronas Quartararo oggi.

I numeri di Marquez sono spaventosi: 48esima vittoria in top-class, una più di Lorenzo, 4° posto di tutti i tempi, 4^ vittoria quest’anno, la 74^ considerando tutte le classi. Sempre 1° (8 volte) o 2° (4) nei suoi ultimi 12 arrivi al traguardo.

I PRIMI 10:

1. Marc Marquez (Repsol Honda Team)
2. Fabio Quartararo (Petronas Yamaha SRT) + 2.660
3. Danilo Petrucci (Mission Winnow Ducati) + 4.537
4. Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) + 6.602
5. Jack Miller (Pramac Racing) + 6.870
6. Joan Mir (Team Suzuki Ecstar) + 7.040
7. Pol Espargaro (Red Bull KTM Factory Racing) + 16.144
8. Takaaki Nakagami (LCR Honda Idemitsu) + 17.969
9. Tito Rabat (Reale Avintia Racing) + 22.661
10. Johann Zarco (Red Bull KTM Factory Racing) + 26.228