Charles Leclerc – Scuderia Ferrari – GP d’Italia 2019 – Foto Marco Serena PH

La Ferrari vince a Monza dopo 9 anni: per Leclerc seconda vittoria dopo successo di Spa con una gara praticamente perfetta

Bottas secondo, Hamilton terzo per un errore e un crollo gomme nel finale.
Vettel si gira da solo all’Ascari ed entra in contatto con Stroll mentre cercava di recuperare la pista: chiude 13esimo e ha scontato 10 secondi di penalità confermando il periodo negativo.

Dopo nove anni la Ferrari torna a trionfare nel Gran Premio di Monza grazie alla vittoria di Charles Leclerc che ha preceduto le due Mercedes di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton. Male l’altra rossa di Sebastian Vettel: dopo un errore e una penalità, il tedeco ha chiuso al 13esimo posto. Una vittoria che vale 10 Gran Premi, quella di Leclerc: “Non sono mai stato così stanco, è stata una gara difficilissima”, ha ammesso il 21enne pilota monegasco parlando in italiano, “ci tenevo tanto per me, un sogno lo è stato già a Spa, vincere qua è dieci volte di più rispetto a Spa. Non ho parole”.
“E’ stato un GP difficilissimo. Ho commesso un paio di errori ma alla fine sono riuscito a prendermi il primo posto. Nessuno di questi ha compromesso il risultato ma dovrò stare attento nelle prossime gare”, ha spiegato il ferrarista.

Leclerc mantine la testa della corsa alla partenza e per quasi tutto il GP di Monza con Lewis Hamilton in marcatura stretta, unico attacco degno di nota quello alla variante della Roggia quando per difendersi il Ferrarista ha accompagnato verso l’esterno Hamilton che ha dovuto tirar dritto e desistere.

Nel finale di gara i due piloti Mercedes si sono avvicendati all’inseguimento con Bottas che ha provato più volte di avvicinare la Ferrari che però troppo veloce sul dritto lo ha indotto a un dritto in prima variante.

Vallteri Bottas – Mercedes AMG – GP d’Italia 2019 – Foto Marco Serena PH.

Risultato migliore della stagione per la Renault con entrambe le monoposto a punti, Ricciardo quarto seguito da Hulkenberg.

Due punti per Antonio Giovinazzi su Alfa Romeo nel suo GP di casa

ORDINE DI ARRIVO