Home Motorsports MotoGP MotoGP, al GP Mugello domina Fabio Quartararo

MotoGP, al GP Mugello domina Fabio Quartararo

183
0

Gara strepitosa di Quartararo al Mugello che taglia il traguardo davanti a Oliveira e Mir, quarto Zarco

Quartararo vince al Mugello, alle sue spalle chiudono Oliveira e Mir (entrambi sanzionati dopo la gara per aver messo le ruote sul verde, quindi l’ordine di arrivo non cambia). Bastianini cade nel giro di ricognizione, Bagnaia e Marquez a terra al 2° giro. I risultati degli altri italiani: 9° Petrucci, 10° Rossi, 13° Pirro, 15° Savadori, 16° Morbidelli, 17° Marini. Prima del GP, il paddock si è unito in un minuto di silenzio per la scomparsa di Dupasquier

Le braccia al cielo a ricordare Jason Dupasquier, poi un breve stop alla curva Poggio Secco, visibilmente commosso, e infine la bandiera della Svizzera sventolata al parco chiuso e poi portata sul podio. Fabio Quartararo, vincitore della gara della MotoGP al Mugello, ha voluto omaggiare così il collega 19enne morto domenica mattina, a seguito delle gravi ferite riportate dopo l’incidente nelle qualifiche della Moto3. È stato un GP d’Italia inevitabilmente condizionato, nel cuore e nella testa dei piloti, da questa tragedia. Prima del via, tutti i piloti si sono schierati sulla griglia di partenza, per rispettare un minuto di silenzio per lo svizzero del team PrustelGP.

La svolta della gara è arrivata dopo appena due giri. La caduta di Bagnaia prima dell’Arrabbiata 2 ha di fatto tolto dalla competizione l’unico rivale che poteva impensierire Quartararo. Il francese della Yamaha ha vinto con due secondi e mezzo di vantaggio sul portoghese Miguel Oliveira (Ktm) e ben tre secondi sullo spagnolo Joan Mir (Suzuki). “Ogni volta che passavo dalla curva dell’incidente pensavo a Jason e questa vittoria è per lui – ha detto Quartararo – In generale è stato un buon weekend, ma non ho grandi sensazioni felici, perché abbiamo perso uno dei nostri amici“.

Johann Zarco (Ducati Pramac), grazie alla scia e alla grande velocità delle moto della Casa di Borgo Panigale, ha provato a lottare per alcuni giri con Quartararo. Ma anche in questo caso la gioia Ducati dura poco: la Rossa inizia a diventare difficile da guidare e su di lui arrivano Oliveira e Mir. Fra il 16° e il 18° giro Zarco passa da 2° a 4°. E neanche l’altro pilota ufficiale della Rossa, Jack Miller, riesce a fare meglio della sesta posizione. Un podio del Mugello quindi senza neanche una Ducati, che nel weekend aveva sempre dominato dalle prove libere alle qualifiche. Valentino Rossi è riuscito a trovare un ritmo costante, che lo ha portato a tagliare il traguardo in decima posizione, suo miglior risultato di questo 2021, subito dietro a Danilo Petrucci: il pilota del team Tech3 è stato il migliore degli italiani al Mugello. Domenica complicata per Morbidelli: per evitare di scontrarsi con la moto di Marc Marquez (scivolato al 2° giro), il pilota della Petronas è andato lungo sulla ghiaia, perdendo tanto tempo. Franco è stato costretto a fare una gara in rimonta, arrivando 16° al traguardo. Prossimo appuntamento con il Motomondiale dal 4 al 6 giugno a Barcellona.

Previous articleFormula 1, Max Verstappen vince il Gran Premio di Montecarlo e vola in testa al mondiale. Seconda la Ferrari di Carlos Sainz
Next articleGP Catalunya: a Montmeló vince Oliveira. 2° Zarco, 3° Miller. Quartararo retrocesso